Una serata di musica, integrazione e bellezza | In Migrazione
  • contatti
  • sostienici
  • newsletter
  • facebooktwitteryoutube
 

Una serata di musica, integrazione e bellezza

Il Concerto di "Variazioni Ensemble" per In Migrazione

Domenica 26 Novembre a Roma le musiche di Brahms, Dovrak e Shumann sono state protagoniste, insieme alle 150 persone intervenute, di una serata all’insegna della solidarietà e dell’integrazione nella splendida corinice della Sala Capitolare di Santa Maria Sopra Minerva.

Variazioni Ensemble ha deciso di organizzare e realizzare uno splendido concerto di musica classica per sostenere In Migrazione. Una grande emozione e un motivo di orgoglio per noi l’essere stati cercati e scelti da musicisti di così grande talento per un evento di tale bellezza.

Susanne Bungaard (Soprano), Fabiana Biasini (Pianoforte), Manfred Croci (Violino), Achille Taddeo (Viola) e Francesco Sorrentino (Violoncello) hanno rapito con le loro note il pubblico, tra cui i richiedenti asilo studenti della nostra scuola d’italiano L2 ABeCeDario.

Artisti di fama mondiale che hanno deciso di condividere con noi il loro grande talento creando una splendida occasione per far conoscere e sostenere In Migrazione e i tanti progetti che quotidianamente sviluppiamo.

Una serata che ha permesso ai nostri studenti di entrare in contatto, ancora una volta, con la bellezza dell’Italia per un percorso di scoperta e crescita positiva. 

La bellezza espressa dalla musica e dai luoghi, ma soprattutto dalle tante persone che rappresentano quella parte sana e virtuosa della nostra società con cui, soprattutto chi è scappato da guerre e persecuzioni, deve entrare in contatto. 

Questo uno degli ambiziosi obiettivi che In Migrazione si pone nel suo lavoro quotidiano: trasformare l’accoglienza dedicata a richiedenti asilo e rifugiati in un luogo di bellezza direttamente collegato con la parte più sana dei nostri territori e della nostra comunità, perché vivere il bello aiuta tutti a mettere in gioco il meglio di se.

Se si insegnasse la bellezza alla gente si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà” 

Peppino Impastato

porgramma serata in migrazione 26 novembre.pdf